Trasferta amara per il Baseball Softball Club Rovigo. Il Valbruna Palladio Vicenza non fa sconti ai rossoblù nell’ultimo turno della regular season di Serie B. Ancora una volta il roster rodigino ha dovuto far fronte alle difficoltà generate dai contemporanei playoff giovanili, che hanno impedito di schierare i giovani Under 15 impegnati a Parma. A rendere tutto più complicato anche gli infortuni di Rondina e Frigato, che hanno decimato il monte di lancio

Rovigo 0920Gara uno inizia nel segno dell’equilibrio. Pietrogrande frena le mazze avversarie ma in battuta Rovigo non riesce a fare meglio degli avversari e alla chiusura del terzo inning nessuno ancora è passato a casa base. Poi il Valbruna Palladio piazza due punti nel quarto e quinto. Rovigo resta in partita, ma fatica ancora in attacco. Alla settima ripresa i padroni di casa scappano sul 3-0, poi chiudono la disputa portando sul piatto quattro giocatori per il 7-0 che manda in archivio la prima sfida.

Nel primo inning di gara due l’inerzia sembra cambiare. Rovigo parte bene: trova due punti e spegne i battitori avversari al primo assalto. Alla seconda ripresa il confronto torna in pareggio e vi resta per altri tre inning, con un Rovigo che  con carattere tiene testa ai berici. Poi però la stanchezza, il roster troppo corto e l’assenza di alternative, iniziano a pesare sul rendimento dei rossoblù. Come successo in gara uno, il Valbruna Palladio prima mette la testa avanti nella sesta ripresa con due punti, poi fa scendere il sipario con quattro punti all’ottavo turno di battuta. Finisce 8-2.

Il doppio passo falso complica il finale di stagione del Rovigo, che ora è chiamato a giocare un delicato recupero contro i Dragons di Castelfranco Veneto. Superati dal Valbruna Palladio, i rossoblù dovranno difendere con i denti il settimo posto per non rischiare di essere risucchiati nella zona retrocessione.

Under 15: Si chiudono a Parma i playoff dell’Under 15 rodigina. Nei quarti di finale i giovani rossoblù lottano alla pari con i padroni di casa dell’Oltretorrente Baseball Club, ma devono poi arrendersi 13-7. Non va meglio nella seconda partita del concentramento, che vede gli Staranzano Ducks imporsi 10-4. Per i giovani rossoblù la stagione resta comunque decisamente positiva.

Under 13: Lo stesso può dirsi per le ragazze del softball Under 13, che nel weekend hanno disputato uno storico quarto di finale a Collecchio. Solo sfiorato il passaggio alle finali nazionali. Le agguerrite rodigine si sono imposte per 3-0 sulle padrone di casa nel primo incontro, poi hanno dovuto cedere il passo 9-0 al Tecnolaser Europa Dolphins, che poi ha superato il turno solo per differenza punti. 

Il presidente del Baseball Softball Club Rovigo, Alessandro Boniolo, traccia un primo bilancio della stagione rossoblù. Tutto pronto per la 12esima edizione della "Baseball Night", in programma il 7 settembre

Settembre sarà mese di playoff per il Baseball Softball Club Rovigo. Ma anche dell’attesa 12esima “Baseball Night”, il grande evento del batti e corri in centro città, in programma il 7 settembre dalle 21. C’è già grande fermento in casa rossoblù.

Summer Camp 2018Nel cuore di una stagione che sta regalando ottimi risultati sotto ogni punto di vista, tocca al presidente Alessandro Boniolo tracciare un primo bilancio. “La soddisfazione più grande è aver messo in campo ben 11 squadre. Una mole di attività che copre ogni singolo giorno della settimana. Tra palestre e diamante, il Baseball Softball Club Rovigo praticamente non si ferma mai per tutto l’anno – ricorda il numero uno – Tutte le squadre giovanili di baseball iscritte a campionati ufficiali hanno conquistato la qualificazione ai playoff. Non era mai successo, è motivo di grande orgoglio. A settembre giocheremo bene le nostre carte per rendere questa stagione ancora più speciale”.

I primi mesi dell’anno per il Baseball Softball Club Rovigo sono stati ricchi anche di successi non strettamente sportivi. Continua a raccogliere consensi il progetto “Parent School” dedicato ai genitori dei giovani atleti. Grazie alla collaborazione con Oxford School l’insegnamento dell’inglese ai ragazzi resta una priorità per la società rossoblù. Con il “Torneo Smile” e i due weekend della recente 24esima edizione del Torneo “Città di Rovigo”, il Baseball Softball Club Rovigo ha fatto centro anche dal punto di vista organizzativo, richiamando sul diamante di via Vittorio Veneto squadre da tutto il Nord Italia. “Nei mesi estivi si è intensificata come sempre la collaborazione con le scuole – aggiunge Boniolo – Anche il Summer Camp è pienamente riuscito: 60 i giovani protagonisti di un’iniziativa più attenta alla qualità dell’offerta che ai grandi numeri, in grado di valorizzare non solo lo sport ma anche l’aspetto sociale ed educativo dello stare insieme”.

baseball night rovigo 9 settembre 2017 20170909 1032Sulla base di questi presupposti, il futuro del Baseball Softball Club Rovigo non può che essere roseo. E anche ricco di spettacolo e divertimento. Il 7 settembre torna infatti l’attesissima “Baseball Night”, giunta alla 12esima edizione. Rinnovato il format della serata che regalerà risate e intrattenimento dalle 21 alle 24. Sul palco di piazza Vittorio Emanuele II saliranno ben sei comici: Mattia Casarin, Davide Stefanato, Paolo Favaro, Veronica di Lillo e il duo Marco e Francesco. Graditi ospiti della serata i Tanto Par Ridare, mattatori di tante “Baseball Night” passate. Ma sarà anche e soprattutto la notte che presenterà alla città l’intero universo rodigino del batti e corri, con la sfilata sul palco di tutte le formazioni del Baseball Softball Club Rovigo e degli sponsor che ogni giorno sostengono le attività della società.

Settembre potrebbe anche essere il mese della definitiva chiusura dell’iter per il completamento dei lavori al campo di via Vittorio Veneto. “Sembra che in fondo al tunnel si riesca a intravedere la luce – commenta Boniolo – Speriamo che entro il prossimo mese arrivi l’approvazione della convenzione che ci autorizza a chiudere i lavori grazie al contributo della Fondazione Cariparo”.

E' tutto pronto per la 12esima edizione della "Baseball Night". La tradizionale serata di promozione sportiva e divertimento, organizzata dal Baseball Softball Club Rovigo, si terrà venerdì 7 settembre in piazza Vittorio Emanuele II a partire dalle 21 con ingresso libero.

L'evento è stato presentato oggi a palazzo Nodari. “Baseball Night – ha detto Lucio Taschin, responsabile delle relazioni esterne del Baseball Softball Club Rovigo - è un iniziativa di marketing sportivo che vuole essere un momento di incontro con la cittadinanza per promuovere la disciplina anche al di fuori dei campi di gioco. Siamo giunti alla dodicesima edizione, un numero importante che ci spinge a migliorarci sempre più”.

baseball night

La  serata sarà un mix di sport e buonumore. Verranno presentate le 11 squadre della società, tra cui le quattro giovanili che stanno disputando i playoff nazionali, e tutta l'attività del batti e corri svolta a Rovigo. Tanto spazio anche alla comicità, grazie alla partecipazione de comici d'eccezione: Mattia Casarin, che presenterà l'intero evento, Davide Stefanato, Marco e Francesco, Paolo Favaro e la cantante Veronica Di Lillo.

Il presidente del Baseball Softball Club Rovigo, Alessandro Boniolo, ha evidenziato l'orgoglio di avere quattro squadre ai playoff. “Significa che c'è grande attenzione per i nostri giovani da parte degli allenatori e degli sponsor, che ringraziamo per il loro prezioso sostegno”.

L'organizzatore della serata, Enrico Cibotto, si è soffermato sul nuovo format di quest'anno. Non mancherà il saluto dei Tanto par ridare, mattatori di tante "Baseball Night", per una serata all'insegna della comicità e del divertimento, come ha aggiunto Casarin, per raggiungere il vero obiettivo, ossia promuovere l'attività del Baseball Softball Club Rovigo.

Un'attività in continua crescita, costellata di successi e di atleti che si contraddistinguono a livello nazionale. Tanto l'impegno portato avanti anche con le scuole e con le famiglie tutto l'anno scolastico e durante i mesi estivi, culminate con 5le 2 gare tenutesi nell'arco di dieci giorni tra luglio e agosto in occasione del Torneo "Città di Rovigo".

“Baseball Night – ha detto l'assessore allo Sport Andrea Bimbatti - è uno degli eventi tradizione dell'estate, un evento sportivo, culturale e ricreativo che tutta la città attende. Un'occasione per far conoscere i nostri atleti e un momento di festa. Da parte nostra ribadiamo la disponibilità a collaborare e siamo felici di annunciare che siamo in dirittura di arrivo per la convenzione con la società. Il documento è pronto deve passare in Giunta  e al vaglio del Consiglio Comunale che sancirà la gestione dell'impianto al Baseball Softball Club Rovigo. Anche la Fondazione Cariparo è pronta con il contributo di 300 mila euro destinati all'ultimazione dei lavori che porteranno Rovigo ad avere un impianto di eccellenza”.

Il sindaco Massimo Bergamin ha rivolto un ringraziamento alla società e agli sponsor per portare avanti un progetto che qualifica la città. “Vogliamo una Rovigo sempre più viva e vivace, lo sport è un'ottima occasione di crescita per la comunità. Un grazie quindi al Baseball Softball Club Rovigo, per l'impegno e la passione con cui porta avanti l'attività”.

Soddisfazione anche da parte di Lorenzo Rossi di Itas Assicurazioni, main sponsor della serata: “I valori del Baseball Softball Club Rovigo, rispecchiano quelli di Itas. Saremo presenti in piazza con un gazebo per distribuire prodotti tipici del Trentino Alto Adige, terra di origine di Itas”. Pierino Romagnolo, rappresentante di Asm Set, ha aggiunto: “Siamo sempre vicini a eventi culturali e di sport che qualificano la città”. Anche Alfredo Balena di Adriatic Lng ha fatto giungere il proprio saluto: "Dal 2009 sosteniamo Baseball Night, appuntamento ormai irrinunciabile per la comunità rodigina che coniuga intrattenimento, promozione del baseball e la presentazione delle squadre del Baseball Softball Club Rovigo, società con cui Adriatic Lng condivide una missione educativa".

Dalle 19 partirà la diretta su Delta Radio. Diretta streaming sulla pagina Facebook del club.

Per prenotazioni alla serata è possibile telefonare al n.340-0030364 dalle 17 in poi.

La diaspora irlandese, soprattutto quella rivolta verso gli Stati Uniti, ebbe inizio fin dall’era pioneristica del grande Paese del Nord America e toccò il suo picco massimo tra il 1845 ed il 1846 in concomitanza con la Grande Carestia irlandese, causata dalla peronospora, un fungo che distrusse tutto il raccolto di patate, tubero che era alla base della povera alimentazione dell’epoca e che mise definitivamente in ginocchio una popolazione già provata dai tanti problemi sociali legati anche alla scellerata politica economica messa in piedi dal, sempre mal digerito, dominio britannico. Fu un vero e proprio esodo tant’è vero che oggi si stima che negli Stati Uniti d’America vivano un numero di persone di origine irlandese 10 volte superiore a quelle residenti nell’Isola di Smeraldo.

Una fase del match Ascaro Rovigo GAA v Zurich Inneoin GAA giocata nel 2017Chi cercò fortuna oltreoceano, fin dal XVIII secolo, portò con sè le tradizioni della propria terra forse per sentirsi ancora un po’ a casa nonostante le durissime condizioni di vita trovate nel “nuovo mondo”. Feste oggi tanto gettonate come Halloween e sport come il Baseball, definito a ragione “The American pastime”, non sono nient’altro che l’evoluzione di feste e giochi arrivati nel continente americano grazie a questi emigranti irlandesi che continuarono a celebrare l’antica festa celtica di Samahain ed a praticare un gioco che vedeva l’utilizzo di una palla e di una mazza conosciuto come Rounders, nome onomatopeico che riporta al fatto della necessità di dover completare il “giro” (“round” in inglese, n.d.A.) del campo per ottenere un punto. Giochi che definiremo di “batti e corri” erano molto popolari in Europa fin dal 1300. Dalla Francia alle isole dell’arcipelago Britannico, si contavano varie versioni di giochi che si basavano sulla medesima filosofia e che nelle colonie d’oltremare si radicarono assumendo, col passare del tempo, le caratteristiche che oggi troviamo nel baseball che nacque ufficialmente a New York nella prima metà dell’800 grazie alla codifica delle regole scritta da Alexander Cartwright che non fece altro che definire, una volta per tutte, quelle che sono le caratteristiche base di questo sport che conta nel mondo qualche milione di praticanti e di appassionati.

Giovanni Previato Foto by Giampaolo DefantiBaseball come naturale evoluzione del Rounders? Lo sport americano per antonomasia, derivato da un gioco tradizionale del mondo celtico-britannico? A molti potrebbe sembrare una teoria alquanto bizzarra ma basta fare una rapida ricerca sul web per trovarne le prove. Alcune cards risalenti all’inizio dell’800 infatti riproducono partite di baseball dalle quali, un attento osservatore, potrà notare come all’epoca non fosse ancora previsto il monte di lancio, non si utilizzassero i tipici guantoni e le protezioni usate oggi e di come il lanciatore presentasse la palla al battitore avversario con un lancio under arm, proprio come accade nel Rounders GAA che potremo seguire dal vivo sabato 25 Agosto prossimo quando il Comunale del BSC Rovigo ospiterà la prima edizione della Rovigo GAA Rounders International Cup – Trofeo Agora Sport Online.

Rovigo, ancora una volta, grazie all’iniziativa della Polisportiva New Ascaro asd, vestirà quindi il ruolo di capitale europea degli sport della tradizione irlandese organizzando, in collaborazione con il locale Baseball Softball Club e con il Patrocinio del Comune di Rovigo,  un grande evento internazionale che vedrà per la prima volta un club irlandese recarsi in Continente per partecipare ad una competizione unica nel suo genere e non sarà un club qualsiasi a saggiare le reali potenzialità dei ragazzi dell’Ascaro e di quelli del BSC Rovigo, ma sarà il migliore in assoluto, quel The Heath GAA dominatore delle ultime stagioni e capace di centrare, anche quest’anno al termine di una cavalcata inarrestabile, tutte e tre le finali All-Ireland Senior riservate alle categorie maschile, ladies e mixed, finali che si giocheranno sabato prossimo, 18 Agosto, a Dublino.

The Heath GAA IrelandPer i ragazzi e le ragazze dell’Ascaro e per quelli del Baseball e Softball Club Rovigo si prospetta dunque un torneo piuttosto impegnativo. Non avendo la possibilità di giocare a Rounders, salvo sporadiche occasioni, nel corso dell’anno, si troveranno ad affrontare la miglior squadra del campionato nazionale irlandese. Sarà sufficiente la voglia dei rossoblù del baseball e softball di tornare alle origini dei loro sport per mettersi in gioco, utilizzando la tecnica acquisita negli anni, per contrastare i maestri irlandesi? Basterà il coraggio dei “gaelici” dell’Ascaro, più avvezzi al football ed all’handball, per mettere in difficoltà gli specialisti del “batti e corri”? Sarà come sempre il campo a dare il responso finale e comunque andrà a finire una cosa è certa: il prossimo 25 agosto, a Rovigo, si scriverà un’altra pagina di storia dello sport!

Riprende il cammino del Baseball Softball Club Rovigo in Serie B. Nel fine settimana via anche ai playoff giovanili con Under 12 e Under 15.

Dopo la pausa estiva il diamante torna a brillare e il Baseball Softball Club Rovigo è pronto a riprendere la sua marcia nel campionato di Serie B. I rossoblù del manager Fidel Reinoso durante il mese di agosto si sono concessi solo qualche giorno di vacanza ma non hanno mai interrotto gli allenamenti e ora scalpitano in vista della volata finale. Domani, sabato 1 settembre, i polesani faranno visita ai Dynos Verona per la doppia sfida valida per il settimo turno di ritorno nel girone B. Gara un31543491 1684616704925420 4839535270430769152 no si giocherà alle 15.30, gara due in notturna alle 20.30.

Una trasferta impegnativa, dal momento che gli scaligeri attualmente stazionano nella terza piazza della classifica e sono ancora in corsa per i playoff. Un obiettivo che Rovigo ha accantonato nonostante la matematica lasci qualche flebile speranza. Per agguantare il secondo posto non basterebbe vincere tutte le partite di settembre, ma sarebbero necessari anche scivoloni delle avversarie che, sulla carta, sembrano assai improbabili. Il roster rodigino preferisce dunque restare concentrato sul proprio gioco, con l’obiettivo di dare continuità a una stagione che, seppur partita con qualche titubanza, poi si è sviluppata in un crescendo che fa ben sperare per il futuro.

Quella di domani e le successive due partite di regular season (cui va aggiunto il recupero delle due gare contro i Dragons) sarebbero l’occasione ideale per gettare sul diamante i tanti giovani che nei mesi scorsi si sono ritagliati un primo importante spazio sul palcoscenico di Serie B. Purtroppo, però, Reinoso non potrà contare sul loro apporto, dal momento che nei prossimi weekend prendono il via anche i playoff giovanili che vedono al via molte formazioni rossoblù.

Un appuntamento che in via Vittorio veneto si attende con trepidazione e con la speranza che il cammino delle Under del Baseball Softball Club Rovigo possa portare il più lontano possibile. Nel weekend scendono in campo Under 12 e Under 15. I primi saranno impegnati a Settimo Milanese nel triangolare con Milano 1946 e Reggio Baseball. I secondi a Milano sfideranno i padroni di casa dell’Ares e Collecchio Baseball. In entrambi i casi si qualificano due squadre su tre. Il prossimo fine settimana sarà la volta dell’Under 18 (sul campo della Tassina) e del Softball Under 13.

Con oltre 50 partite in 10 giorni va in archivio la 24^ edizione del Torneo Città di Rovigo - Trofeo Itas Rovigo che ha chiuso i battenti con le categorie under 12 e under 14 e con 9 squadre provenienti da tutta italia dopo le 8 della scorsa settimana e il tour americano che si completerà con la doppia sfida di softball di giovedì e venerdì.

Baseball torneo città di Rovigo premiazioni 1454Nella categoria Under 12 vince il Brescia mentre nell'under 14 gli Athletics Bologna si sbarazzano con due fuoricampi del quotato Padova. Ma è la grande festa dei giovani che alla fine ha vinto. Altri tre giorni di baseball giovanile hanno convinto ancora che questa è la strada giusta che da tanto tempo il Baseball Softball Club Rovigo persegue con tanta tenacia. A dar mano forte alla cerimonia di premiazione anche Nick Nosti, tra i più forti esterni italiani, e Giulia Ferrari, giocatrice di A1 del Pianoro ma entrambi con origini rodigine che hanno fatto le fortune del Bsc Rovigo degli ultimi anni.

Momento decisamente toccante la consegna del premio al giocatore più giovane andato al triestino Ettore Wieser da parte di Vincenzo Borella, fratello del compianto Adriano Borella a cui è intitolato il torneo. La partecipazione rodigina è andata tutto sommato bene se si pensa che tutte le altre squadre erano rinforzate da prestiti di altre squadre tra cui tre campioni d'europa Under 12 come De Boni, Cornelli e Sbardolini a cui ovviamente si è aggiunta quella di Giacomo Taschin, Mvp del torneo Under 12. Rovigo si è piazzato terzo in entrambe le categorie battendo nell'under 12 il Buttrio per 4 a 2 e la Cairese nell'under 14 per 3 a 2. Nell'under 12 Trieste si è piazzato al secondo posto dopo aver superato proprio i rodigini in mattinata per 3 a 1 nella semifinale. Bolzano, superato da Buttrio in mattinata, centra la quinta piazza.

Baseball torneo città di Rovigo premiazioni 1455Per i premi individuali Cornelli e Menarini si aggiudicano l'home run derby, Tarassi della Cairese è il miglior battitore dell'Under 14, Nepoti del Bologna miglior lanciatore mentre Catalano della Cairese è l'MVP dell'Under 14. Detto di Taschin Mvp dell'under 12 De Boni del Bolzano vince il trofeo come miglior battitore mentre Taucer del Trieste è il miglior lanciatore.

"Una manifestazione davvero intensa e impegnativa per gli oltre 40 volontari impegnati in queste due settimane. - Ha spiegato Michele Raisi vice presidente del Bsc Rovigo - Ma questa è la nostra mission che ormai è un timbro per il movimento giovanile della nostra città. Non è facile ospitare oltre 300 ragazzi in 6 giorni ma non siamo a nuovi a questa esperienza e il campo concluso darà ancora più efficienza ai nostri eventi."

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk