Contro gli avversari, ma anche contro il meteo. Torna in campo domenica 5 maggio l'Itas Assicurazioni Baseball Softball Club Rovigo: in Tassina arrivano i Blu Fioi Ponzano Veneto per la quinta giornata del campionato di Serie B. I rossoblù sono reduci dal doppio successo casalingo sui Dynos Verona che il 25 aprile ha rilanciato le quotazioni polesane nel girone B. Resta forte l'incognita legata alle previsioni avverse: sul diamante di via Vittorio veneto è annunciata la pioggia e la sfida resta a rischio, dopo i già tanti rinvii dello scorso fine settimana un po' in tutte le serie.

La recente vittoria sugli scaligeri ha caricato di entusiasmo l'ambiente e il roster del manager Fidel Reinoso ha tutta l'intenzione di proseguire la striscia positiva sfruttando ancora una volta il fattore campo. Il Ponzano Veneto al momento è appaiato ai polesani a metà classifica con tre successi; guidano a punteggio pieno i White Sox Buttrio.
Tra i rodigini mancherà Rondina, fermato dal giudice sportivo per due giornate. Assente anche il giovane Masiero, ancora alle prese con il recupero dall'infortunio alla caviglia che sta condizionando il suo inizio di stagione. Gara uno si giocherà alle 11, gara due è in programma alle 15.30. Meteo permettendo.
 
L'1 maggio è tornata in campo la Cadetta del Baseball Softball Club Rovigo. Allo stadio comunale "Pomari" di Vicenza i rossoblù hanno ceduto il passo ai padroni di casa dello Studio Gamma per 16-2. Un incontro in salita fin dal primo inning, che ha visto i vicentini raccogliere subito 6 punti. Il primo per la squadra rossoblù è arrivato al terzo turno di battuta, poi il Vicenza ha avuto ancora la meglio e, dopo il secondo passaggio a casa base degli ospiti alla sesta ripresa, l'incontro si è chiuso al settimo inning. Prossimo incontro il 12 maggio in casa del Bolzano.

B Baseball: l'Itas Assicurazioni BSC Rovigo lotta ma cede il passo a Reggio Emilia
 
L'Itas Assicurazioni Baseball Club Rovigo tiene testa al forte Palfinger Reggio Ray, ma esce dal diamante a mani vuote. Si chiude con un doppio successo degli ospiti il secondo turno del girone di ritorno nel campionato di Serie B giocato ieri, domenica 16 giugno, in Tassina. Contro una delle principali candidate ai playoff del Girone B, scesa qualche mese fa dalla Serie A1, il roster rossoblù ha sfoderato coraggio e determinazione, pagando però alcune riprese giocate non al meglio. Gara uno, disputata alle 11, si è chiusa col punteggio di 4-2 per Reggio Emilia; gara due ha premiato la squadra in trasferta 11-6.
 
I primi 4 inning di giornata hanno per protagonisti soprattutto i lanciatori, con un Crepaldi come al solito bravo a far girare a vuoto le mazze avversarie. Il sostanziale equilibrio è rotto solo dalla corsa a casa base di Schibuola, che porta Rovigo al momentaneo vantaggio. La reazione del Palfinger è concentrata tra la quinta e sesta ripresa: gli emiliani incamerano 4 punti, poi decisivi per mettere definitivamente in tasca gara uno. La controreplica dei rossoblù, che sul monte inserisce Pietrogrande, si ferma infatti al secondo punto siglato ancora da Schibuola al settimo turno di battuta. Poi nell'ottavo e nono inning il punteggio resta congelato e Reggio Emilia conquista il primo round.
 
Più frizzante e ricca di punti gara due. Rovigo, che parte con Frigato sul monte di lancio, paga un avvio troppo incerto. Il Palfinger trova subito il primo allungo, poi scappa sul 4-0 nel terzo inning. Al quinto si sveglia l'attacco rossoblù: le corse a casa base di Reyes, Cherubin e Boldrin, quest'ultimo all'esordio in stagione, riducono il gap, anche se nello stessa ripresa gli emiliani trovano altri due punti. Anche nel sesto e settimo inning gli attacchi hanno la meglio sulle difese, ma a uscirne avvantaggiata è ancora la squadra ospite che raccoglie 4 punti contro i 3 segnati dai rossoblù (Schibuola, Reyes e Foli). Rovigo sul monte di lancio ruota Taschin, Cherubin e Foli. Negli ultimi due turni nel box di battuta i padroni di casa non riescono a invertire l'inerzia del match, che premia il Palfinger, a punto anche all'ultimo innning.
 
L'Itas Assicurazioni Baseball Softballa Club Rovigo resta nella pancia del Girone B, al quinto posto. Per riagganciare chi sta sopra occorrerà sfruttare al meglio il doppio recupero contro i Dragons, attualmente primi della classe.
 
 
A2 Softball: Trasferta a Verona sfortunata per le "Girls" rossoblù. Il roster accoglie Mazzanti e Gulli
 
Trasferta sfortunata domenica scorsa, 16 giugno, per le ragazze del Baseball Softball Club Rovigo. Nel secondo turno del girone di ritorno del campionato di softball Serie A2, le rossoblù hanno ceduto il padrone di casa del Tecnovap Dynos Verona. Combattuta e avara di punti gara uno, chiusa 2-1 per le padrone di casa; a senso unico gara due giocata in serata. 
 
Per Rovigo l'impegno in casa scaligera si prospettava ostico già in partenza. Non solo per la forza dell'avversario, che ora è salito al quarto posto del Girone B, ma soprattutto per le due pesanti assenze nel roster rodigino: tra le "Girls" mancavano infatti Federica Cultraro e di Charlie Montgomery, quest'ultima rientrata negli Usa. Due pedine importanti nello scacchiere rossoblù. Nonostante ciò le ragazze polesane si sono battute al massimo delle loro possibilità e, soprattutto in gara uno, hanno dato filo da torcere alle avversarie. La prima sfida è scivolata via nel segno dell'equilibrio fino al terzo inning, con lanciatrici e difese in dominio sugli attacchi. Poi alla quarta e quinta ripresa le veronesi hanno trovato i primi due punti. Rovigo è rimasta in partita ma, dopo un sesto inning chiuso ancora 0-0, al successivo turno di battura è riuscita solo a dimezzare lo svantaggio, facendo così partire i titoli di cosa su gara uno.
 
Gara due, invece, ha visto il Tecnovap partire subito fortissimo: tre passaggi a casa base nel primo inning, altri sette nel secondo. Le rossoblù hanno provato a scuotersi nel terzo, riuscendo però a incamerare solo un punto, contro i tre veronesi. Infruttuoso anche l'ultimo turno di attacco del Rovigo e alla quarta ripresa la sfida si è chiusa sul 13-1.
 
Per il Baseball Softball Club Rovigo si tratta di un turno da valutare e archiviare tenendo conto delle due pesanti assenze nel roster. La pausa nel campionato di Serie A2 consentirà alla squadra rodigina di ricaricare le pile e riprendere subito in mano il bandolo della matassa. Il team, inoltre, si rafforza con l'arrivo di due nuove giocatrici pronte a dare il meglio per riguadagnare posizioni in classifica. Si tratta di Arianna Mazzanti da Livorno e Erika Gulli da Lodi. A loro va il benvenuto di tutto il Baseball Softball Club Rovigo.

Buona prova delle selezioni venete al Torneo delle regioni tenutosi nelle Marche lo scorso weekend (da venerdì 21 a domenica 23 giugno). Nessuna vittoria, ma piazzamenti di prestigio in tutte le categorie, resi possibili anche dall'ottimo contributo del nutrito contingente del Baseball Softball Club Rovigo chiamato a tenere alto l’onore della nostra regione, in gara contro le selezioni di altre 12 regioni italiane. Nei vari tornei il Veneto ha raccolto un secondo, un terzo e tre quinti posti, confermandosi una delle regioni più competitive dell'intero torneo. Il risultato complessivo premia l’Emilia Romagna, vincitrice dei tre tornei di baseball e finita sul podio in tutte le altre competizioni. 

Nella Little League Baseball (11, 12 e 13 anni) i rossoblù Tommaso Bottazzi, Luca Rossin e Giacomo Taschin sono stati protagonisti della palpitante finale giocata proprio contro i forti pari età emiliani: una sfida davvero infinita, che si è decisa dopo due extra inning per 8-7, lasciando un po' di amaro in bocca a un Veneto davvero orgoglioso e combattivo. Vittoria per l'Emilia Romagna anche nella Junior League Baseball (13, 14 e 15 anni) e nella Senior League Baseball (15, 16 e 17 anni), che ha visto il terzetto di giocatori del Baseball Softball Club Rovigo, Manuel Greggio, Lorenzo De Marchi e Lorenzo Taschin, difendere i colori di un Veneto poi quinto assoluto.

Nei tornei di softball, la Lombardia ha recitato la parte del leone con i successi in finale sia nella Little League che nella Junior League. Nella categoria dedicata alle più piccole si sono ben comportate le giovanissime rossoblù Melissa Begu e Anita Silvoni, che con le compagine veneta hanno chiuso con un ottimo terzo posto. Le altre atlete del Baseball Softball Club Rovigo, Livia Bernardi e Giulia Raisi, hanno conquistato la quinta piazza nella Junior League di Softball.

C'è anche un po' di Rovigo sul tetto d'Europa. Nella Fortitudo Bologna, che ieri ha conquistato la European Champions Cup 2019, giocano anche Filippo Crepaldi e Nick Nosti, entrambi ex giocatori del Baseball Softball Club Rovigo. Il primo è rodigino "doc" e come il fratello Enrico, tornato da questa stagione in rossoblù, ha conosciuto il batti e corri grazie alla società polesana. Il secondo è arrivato a Rovigo da San Francisco nel 2010 e con il Baseball Softball Club Rovigo ha giocato due stagioni prima di lanciarsi su palcoscenici più alti con Bologna, Padova e poi di nuovo Bologna. Nell'ultimo atto della prestigiosa competizione continentale la Fortitudo ha sconfitto a squadra olandese L&D Amsterdam con il risultato di 8-0.
 

Ancora una volta il Baseball Softball Club Rovigo si assicura un posto da protagonista nella fase finale del Trofeo Coni. Facendo valere il fattore campo, la giovanissima squadra rossoblù mercoledì 19 giugno ha vinto la fase regionale contro le pari età del Padova Braves. Tre i combattuti incontri giocati sul diamante di via Vittorio Veneto, con le polesane capaci di salire in cattedra con una progressione che non ha lasciato scampo alle avversarie.
 
Confermata anche quest'anno l'innovativa formula scelta dalla Fibs. Già dalle fasi regionali le formazioni si sono affrontate in sfide di B5, ossia il “baseball da strada”: stesse regole del tradizionale batti e corri ma con solo cinque giocatori in campo più due riserve, nessun guantone e nessuna mazza, tutto a mani nude e con una palla specifica. Una specialità che i giovanissimi rossoblù hanno dimostrato di interpretare al meglio, anche grazie ad allenamenti specifici in Tassina.
 
La prima partita di giornata è stata giocata punto a punto: un testa a testa che al primo extra inning ha visto Rovigo avere la meglio sul Padova Braves con il punteggio di 9-8. Poi le giovani rossoblù hanno cambiato decisamente marcia mettendo all'angolo le ragazze padovane con un netto 17-9. Senza storia anche il terzo e ultimo incontro chiuso 19-6 in favore delle padrone di casa, che conquistano così la qualificazione alle finali nazionali in programma a settembre in Calabria.
 
Rovigo punterà a risalire sul podio nazionale del Trofeo Coni. L'ultima volta fu nel 2017 grazie a uno splendido argento a Senigallia. Lo scorso anno, invece, la squadra polesana è stata penalizzata da uno sfortunato accoppiamento che l'ha vista affrontare già nella fase a gironi lo Stars Ronchi dei Legionari, che con i polesani era stato protagonista delle finalissime nelle due edizioni precedenti del Trofeo Coni. Quest'anno ci sono tutti i presupposti per rimettersi una medaglia al collo e il giovane team rossoblù è pronto a giocarsi tutte le sue carte in Calabria a fine estate.
 
Questo il roster rodigino che si è guadagnato l'accesso alle finali: Adele Manfron, Gaia Barbierato, Elena Dall'Ara, Sabrina Bottazzi, Agata Boraso, Andrea Costanzo, Ettore Quadrelli e Michele Dal Pozzo (in prestito dal Crazy San Bonifacio).

La fine dell’anno scolastico si festeggia sul diamante. Ieri mattina e stamattina si è rinnovato al campo da baseball di via Vittorio Veneto l’ormai tradizionale appuntamento con la festa dedicata agli studenti delle scuole primarie della città. Le richieste di partecipazione raccolte dal Baseball Softball Club Rovigo sono state talmente numerose da rendere necessario l’organizzazione di due distinte giornate di attività. In totale i bambini accolti in Tassina sono stati quasi 400, tutti iscritti alle scuole “papa Giovanni XXIII”, “Miani”, “Pascoli” e “Mattioli”. A partire dalle 9 il nutrito staff di allenatori ed educatori rossoblù ha accolto i piccoli ospiti coinvolgendoli poi in giochi propedeutici al “batti e corri” e in avvincenti partite.

Due mattinate di sport e festa rese possibili anche grazie al puntuale sostegno dei due main sponsor che sostengono tutte le attività del Baseball Softball Club Rovigo: Itas Assicurazioni e Adriatic LNG.

A garantire la merenda di metà mattinata ci ha pensato l’Emporio Borsari di Badia Polesine. Tanto entusiasmo in campo ma anche tra i genitori che hanno assistito ai giochi, a dimostrazione del fatto che nel diamante rodigino quotidianamente tutti, non solo i ragazzi, possono trovare un ambiente familiare, sereno e protetto. Prima dei saluti, travolgenti balli di gruppo guidati dall’istruttrice Laura Piva, riuscita nell’impresa di coinvolgere anche tante maestre al seguito dei giovani studenti. E poi tutti a caccia di un autografo di Fidel Reinoso, che come sempre ha conquistato tutti gli alunni. Il Baseball Softball Club Rovigo ha invitato i bambini e le famiglie a tornare al campo già martedì 11 giugno alle 18 in occasione di “Family Vito’s”, la grande festa dedicata alle famiglie con tanti giochi e gonfiabili dedicati ai bambini e soprattutto con le prelibatezze di Vito’s Goodies. Tutti saranno i benvenuti!

Sarà il modo per iniziare alla grande l’estate che, senza più l’assillo di compiti in classe e interrogazioni, consentirà a tanti bambini e ragazzi rodigini di vivere con più intensità il diamante rodigino. E’ in rampa di lancio la quarta edizione del "Summer Camp", la grande animazione estiva firmata dal Baseball Softball Club Rovigo riservata ai ragazzi e alle ragazze dai 5 ai 15 anni (nati dal 2004 al 2013). Si parte il 10 giugno e le attività proseguiranno quotidianamente fino al 26 luglio. La novità 2019 sarà l'orario "extra large", che impegnerà i partecipanti fino alle 16 di ogni pomeriggio. "Summer Camp" non significa solo baseball e softball: le attività proposte spaziano in tante altre discipline sportive, e porteranno i giovani partecipanti anche in  impianti sportivi diversi dal campo della Tassina. E poi giochi, lezioni di inglese e tante altre iniziative di intrattenimento. Una formula vincente, premiata lo scorso anno da una partecipazione record. A seguire quotidianamente i ragazzi saranno i qualificati tecnici ed educatori rossoblù. Iscrizioni e informazioni al campo della Tassina, scrivendo all'indirizzoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o contattando la società attraverso la pagina Facebook ufficiale. 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk