La trasferta dell'Estra Chianti Banca a Salerno è stata un mezzo disastro, che ha fatto arrabbiare non poco lo staff tecnico (il manager Giusti ed il coach Mignola). I bianconeri, totalmente irriconoscibili, sembrano veramente una squadra arrivata in Campania per farsi una gita turistica piuttosto che per giocare a baseball. Così, nel peggiore dei modi, si interrompe la striscia di tre vittorie consecutive per la formazione senese ed è arrivata anche la prima sconfitta stagionale per manifesta, all'8' inning, un 11 ad 1 che dimostra quali siano stati i punti deboli dei bianconeri: un attacco che ha funzionato veramente poco ed un monte di lancio che ha concesso troppo agli avversari, sia con il partente Sacchi che con il rilievo Otanez, quest'ultimo toccato duro alla settima ripresa dopo un ottimo inizio al 6'.

Un arrivo stretto del Salerno in prima baseI bianconeri sono scesi in campo a Salerno con Bonilla (interbase), Querci (esterno destro), Kamachi (seconda base), German de Jesus (prima base), Osti (esterno sinistro), Guerrini (ricevitore), Deurys Rodriguez (terza base), Polanco (esterno centro) e Sacchi (lanciatore). Al primo inning i tre eliminati del Siena (Bonilla, Querci e Kamachi) vanno via veloci, così come quelli dei Thunders, ma è nella parte bassa della seconda ripresa che la squadra campana passa in vantaggio con Hernandez che arriva in prima su palla occupata all'interbase, ma sul successivo tentativo di chiudere il doppio gioco, arriva in seconda su un errore di tiro dello shortstop bianconero Bonilla e viene poi spinto a casa dalla valida all'esterno sinistro di Guillermo: 1 a 0 per Salerno.

Nella parte alta del terzo il Siena pareggia con Deury Rodriguez, in prima per errore di presa dell'interbase, poi spinto in seconda da Polanco all'esterno destro ed a punto sulla battuta di Bonilla. I Thunders non si fanno problemi ed a fine terzo passano nuovamente in vantaggio, allungando sul 3 ad 1 contro i bianconeri, con Guerra (base ball) spinto a casa da Mordan (triplo all'esterno destro), che a sua volta segna sulla valida di Marte (vero mattatore della partita con 3 su 3 in battuta) sulla terza base. L'attacco bianconero è ancora inguardabile al 4', mentre nella seconda metà dell'inning i salernitani continuano a toccare i lanci del partente bianconero.

Al 5' i bianconeri hanno una grande occasione per pareggiare, ma, a basi piene e con due eliminati, Querci batte un pop facile presa del terza base. E' sicuramente la svolta della partita, con i Thunders che schiacciano subito il piede sull'acceleratore e segnano altri 3 punti nella quinta ripresa, che si apre subito con un'incredibile errore di presa di un fly all'esterno destro di Querci, che permette a Mordan di arrivare salvo in prima e poi di segnare con il doppio di Marte. Segna anche Guillermo (base ball, poi spinto a punto dal singolo all'esterno centro di Manzo) per il parziale 6 ad 1. Nella prima metà del 6' i bianconeri hanno la possibilità di accorciare, approfittando del calo del partente avversario Guerra, ma con German in seconda e Guerrini in prima, la battuta di Deurys Rodriguez sull'interbase provoca l'eliminazione del numero 16 bianconero in seconda per il terzo out che chiude l'inning. Quando sta al Siena andare in difesa, i bianconeri si presentano in campo con Otanez, salito come rilievo sul monte al posto di Sacchi, spostato in terza base, con Deurys Rodriguez in terza e l'evanescente Querci tolto dalla partita. Il rilievo dominicano chiude ottimamente la prima ripresa.

Al 7' anche il Salerno cambia lanciatore, che viene toccato subito da Polanco (uno dei migliori in campo del Siena assieme a Deurys Rodriguez), che ruba nell'ordine la seconda e la terza, salvo poi venir eliminato in terza durante il tentativo di rientro in base (linea di Sacchi sul lanciatore e tiro in terza per il doppio gioco). La fine del 7' è un disastro per il Siena. Otanez, con due eliminati e corridori in seconda e terza base, viene toccato da Manzo (singolo all'esterno sinistro), che spinge a casa due punti, segna successivamente a sua volta su lancio pazzo. Mancano solo due punti alla manifesta, che arrivano con i due uomini messi in base da due successivi errori dell'interbase bianconero Bonilla e vengono poi spinti a casa dal singolo sull'interbase di Guerra per l'11 ad 1 finale.

Da segnalare a fine partita che si è disputata alle 11, un bellissimo pranzo tra le due squadre, offerto dall'accogliente società salernitana.

 LE ALTRE - Continua la marcia di vittorie del Padule. Questa volta sono i ragazzi del Cosmos a farne le spese anche con un passivo importante. Il Junior Firenze perde, in casa, la partita con il Perugia. Aggressiva la partita degli ospiti che segnano 8 punti, alla prima ripresa e 9 alla terza, oltre ad altre segnature che portano il loro totale a 23. Il Junior Firenze prova a resistere e lo fa fino al settimo inning, prima di abbandonare le speranze. Il Lucca vince nettamente sui Lancers, facendo perdere posizioni importanti ai lastrigiani. Arezzo vince la partita casalinga con Massa rimanendo saldamente al secondo posto della classifica di girone.

Terza giornata di ritorno: Junior Firenze - Perugia Baseball 6-23; Nuove Pantere Lucca - Lancers Lastra a Signa 6-0; BSC Arezzo - ABC Massa Carrara 8-2; Padule Sesto Fiorentino - Cosmos San Casciano Val di Pesa 19-4; Thunders Salerno - Estra Chianti Banca B.C. Siena 11-1.

Classifica: Padule Sesto Fiorentino .929 (13-1); BSC Arezzo e Thunders Salerno .750 (9-3); Perugia Baseball .583 (7-5); ABC Massa .545 (6-5); Cosmos San Casciano Val di Pesa, Estra Chianti Banca B.C. Siena e Lancers Lastra a Signa .364 (4-7); Nuove Pantere Lucca .250 (3-9); Junior Firenze 0 (0-11).

Prossimo turno, quarta giornata di ritorno (domenica 24 giugno, ore 15): BSC Arezzo - Estra Chianti Banca B.C. Siena; Lancers Lastra a Signa - Padule Sesto Fiorentino; ABC Massa - Junior Firenze; Nuove Pantere Lucca - Perugia Baseball; Cosmos San Casciano Val di Pesa - Thunders Salerno (ore 10).

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk