Premio_sportivo_Anzio_2017

Premio sportivo Anzio 2017Nella giornata del 14 marzo 2018, nella sala consigliare di Villa Corsini Sarsina, si è svolta la giornata dedicata al "Premio sportivo 2017 del comune di Anzio".

Durante l'evento, che ha visto gratificati molti atleti della città sul litorale laziale, sono stati premiati anche Filippo Sabatini, giocatore dei Dolphins che ha partecipato al MondialHit di Marcerata con la nazionale under 12 e Moise Pouye, appartenente ai Lions, campione d'Europa sempre per la categoria U12 con la Nazionale Italiana, laureatasi regina del vecchio continente agli Europei di Utrecht, in Olanda.

Questo il discorso che il consigliere Massimo Millaci, delegato allo sport del comune di Anzio, ha regalato a tutti i partecipanti: “Desidero ringraziare tutti voi che portate in alto il nome di Anzio in Italia, in Europa e in tutto il Mondo. Onore al campione Francesco Sarchioto, che tiene alto il prestigio della gloriosa boxe anziate, agli sportivi del nostro territorio, ai giovanissimi campioncini ma anche a tutte le società sportive che svolgono una funzione sociale di primaria importanza. In questi cinque anni abbiamo lavorato con il massimo impegno per promuovere lo sport anziate e gli eccezionali risultati raggiunti da tanti ragazzi e ragazze del nostro territorio”.

Tonerà a giocare in casa la A’S Latina baseball dopo la doppia trasferta delle ultime due settimane a Livorno e domenica scorsa ad Alghero in Sardegna. Domenica 29 aprile sul diamante Mario Zago arriverà la blasonata Fiorentina. In programma un doppio incontro: gara uno ore 11.00 e gara due ore 15.30. Intanto il Latina è stato reduce ancora una volta di un pareggio anche in terra sarda. Particolarmente poco favorevole continua ad essere gara uno dove nelle prime tre giornate i verde oro si lasciano sorprendere dagli avversari e cedono la prima gara a loro favore. Il pomeriggio invece è tutta un’altra musica ed i giovani dei manager Camillo Martufi ed Aldo Salvatori hanno sempre vinto. Domenica scorsa la vittoria è stata però sofferta. Il Latina è partito in svantaggio per poi recuperare, pareggiare e segnare i due punti della vittoria finale, con un Lazaro Zamora scatenato sul monte di lancio che in cinque inning lanciati ha concesso veramente poco alle mazze avversarie ed i 15 eliminati in tutto delle cinque riprese lo hanno visto protagonista con ben 9 strike out.

LATINA BASEBALL GARA AD ALGHEROGARA UNO: Niente da fare in gara uno per gli A’s Latina Baseball. Scarsa consistenza in battuta e qualche errore difensivo di troppo regalano alla squadra di casa la prima vittoria in campionato. La Catalana di Alghero si porta in vantaggio fin dal primo inning per uno a zero. Alla seconda ripresa il Latina pareggia il risultato, ma al terzo inning sfruttando un momento propizio i padroni di casa chiudono il parziale per 4 a 1. Quarta e quinta ripresa ancora punti per la Catalana e al quinto inning i padroni di casa conducevano per 6 a 1. Nella parte bassa del sesto inning il Latina prova a reagire ma realizza un punto solo mentre la squadra sarda, approfittando del cambio del lanciatore realizzavano altri tre punti. 9 a 2 il parziale al sesto inning. Il settimo inning si chiudeva con un nulla di fatto mentre all’ottavo inning ad approfittare del calo del lanciatore ci pensava il Latina portando il parziale su 9 a 5 e lasciando nella ripresa le basi cariche. Gli ultimi due attacchi hanno prodotto un nulla di fatto per le mazze verde oro fortemente a digiuno in gara uno con solo 5 valide di cui tre realizzate dal domenicano Wilmer Ortiz. Partita finita al nono inning  per 9 a 5 per la Catalana di Alghero. 

GARA DUE: In gara due gli A’s Latina Baseball con orgoglio recuperano una gara che non aveva avuto una buona partenza e dal parziale di 5 a 0 alla fine riescono prima a pareggiare all’ottava ripresa e al successivo nono ed ultimo inning si impongono per 7 a 5. I verde oro subiscono subito tre punti dalla squadra di casa che con due valide riusciva a portare a casa tre corridori già nella prima ripresa. Intanto le mazze pontine poco sono riuscite a realizzare fino al quarto inning quando il parziale era fermo sul 5 a 0 per la Catalana. L’inning successivo il Latina provava a rispondere e con tre battute valide e due basi su ball concesse dal lanciatore di casa portava il parziale sul 5 a 3 per la Catalana. Sesta e settima ripresa i lanciatori controllavano dal monte di lancio lasciando invariato il risultato. nell’ottava ripresa ancora il Latina a rispondere e la fase di attacco regalava altri due punti ai verdi oro: 5 pari al termine dell’ottava ripresa. Ancora determinato il Latina Baseball nell’ultimo attacco ed altri due punti battuti a casa, mentre il lanciatore Lazaro Zamora rilievo del partente Andrea Campagna controllava i battitori avversari e con un corridore eliminato dall’interbase, una presa a volo dell’esterno destro e una eliminazione al piatto si chiudeva l’incontro con una vittoria per gli A’s Latina Baseball.

Il terzo anno di vita si annuncia come denso di interessanti novità per la Rays Lights Baseball Association, la società di promozione del baseball promossa dagli ultimi due capitani del grande Nettuno nonchè olimpionici, Giuseppe Mazzanti e Igor Schiavetti, e da altri due ex giocatori del Nettuno come Marco Costantini e Mauro Salsiccia. Oltre a proporre un programma di eventi di altissima qualità legati al baseball, ha in programma anche di presentarsi al via della stagione 2018 con un proprio settore giovanile.

Partiamo dagli eventi. Il format proposto dalla Rays Lights prevede sempre la presenza di una grande guest star. E' stato il caso dei due appuntamenti di Nettuno, che hanno visto rispettivamente oltre 70 e 50 bambini a partecipare ai camp che hanno visto presenti Alex Liddi, primo e sinora unico italiano a giocare in Major League, e Alessandro Maestri, lanciatore impegnato come professionista in Giappone.

La novità del 2018 è “l'esportazione” di questo format in altre regioni. Si inizierà a febbraio con un camp che si terrà a Bergamo, e che prevede la presenza di Leonardo Seminati. Qualche giorno prima della partenza alla volta degli Stati Uniti in vista dell'inizio della preparazione della sua stagione con i Cincinnati Reds.

Tra settembre e dicembre l'attività farà poi tappa a Firenze, Porto Sant'Elpidio, Sicilia e Roma, mentre nel corso dell'estate è in programma un ulteriore evento nella zona di Nettuno.

La seconda novità del 2018 riguarda l'apertura di una collaborazione con i Braves, la franchigia di Major League di Atlanta. La Rays Lights ha sul piatto molte interessanti opzioni, partendo dal fatto che può utilizzare il suddetto marchio nei loro eventi.

Sempre nel 2018 inizierà anche un interessante progetto nelle scuole, che riguarderà un programma di attività non necessariamente legato solamente al baseball ma che interesserà anche altre fasi della cosiddetta alfabetizzazione motoria.

Infine, come accennato in apertura, c'è il reclutamento per il settore giovanile. La Rays Lights effettuerà attività dal minibaseball (dai 5 agli 8 anni) sino agli under 15. Il costo stagionale per ogni singolo giocatore è di 150 euro, e per informazioni si può contattare il numero 3801068225 oppure scrivere una email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Quattro gironi e 39 squadre. Partirà l’otto aprile il campionato di serie B di Baseball con una formula rinnovata nella quale è stato soppresso il girone playoff con la promozione in A2 delle prime due classificate di ogni girone e la retrocessione in serie C delle due ultime classificate.

Presentazione Latina 2018 18La federazione ha riscritto le regole della nuova stagione ed anche gli A’s Latina Baseball debutteranno il prossimo otto aprile sul diamante di casa Mario Zago di Latina.

Queste le novità emerse durante la presentazione della società, dei roster e della dirigenza della A’S Latina Baseball di oggi pomeriggio presso gli istituti Steve Jobs di Latina.

Due incontri ogni domenica fino a metà settembre prossimo per 36 gare in tutto dove gli atleti del club verde oro punteranno anche quest’anno a raggiungere un buon piazzamento.  Forti del quarto posto guadagnato lo scorso anno e vittoriosi con parte degli atleti del campionato italiano under 18 con lo scudetto tricolore cucito sul petto dell’Academy Nettuno in franchigia con il Latina, gli A’s Latina Baseball non nascondono l’ambizione di assicurarsi la promozione in A2.

La guida tecnica è stata affidata anche quest’anno a Camillo Martufi coadiuvato da Aldo Salvatori, Tonino De Sanctis e dal preparatore atletico Paolo Menegatti. Proprio Martufi già lo scorso anno aveva guidato gli A’s Latina Baseball, l’under 18 dell’Academy Nettuno vincitrice del titolo nazionale e la selezione Lazio under 15 piazzata al secondo posto del Torneo delle Regioni di Vincenza.

Presentazione Latina 2018 4Un team di qualità affiancato anche ad un nutrito roster di ben 36 atleti potrà competere ai massimi livelli del campionato. Oltre a tanti giovani under della vicina Nettuno, il monte di lancio assume un valore importante per i verde oro con i pontini Angelo Pezone, Andrea Campagna, Marco Zanella e Matteo Damiano e i nuovi arrivo in prestito da Nettuno Lazaro Zamora di nazionalità cubana ma di scuola italiana e Davide Dini che lo scorso anno ha militato nella IBL con il Nettuno.

Per gli interni Matteo De Baggis, Edoardo Pinos, Alessandro e Miky Calisi, Alessandro Cecconi, Leonardo D’Anolfo, Andrea Di Magno, Paolo Federici, Francesco Ludovisi, Wilmer Ortiz Medina (domenicano), Jordan Messina, Lorenzo Ricci  e Alberto Del Bene.

Negli esterni Fernando De Iacobis, Gianluca Di Stefano, Simone Ferronato, Giuliano Enrique Mattozzi, Christian Piras.

Aggregati anche giovani del 2002 e 2003 come Lorenzo Aprea, Valerio Ciaramella, Fabio Ludovisi, Valerio Mazzanti, Alessandro Ranucci e Federico Ricci

Intanto nei mesi scorsi gli A’S Latina Baseball hanno provveduto anche a rinnovare il direttivo con nuovi dirigenti e la vice presidenza affidata ad Alessandro Poeta, mentre rimane a dirigere la società per dare continuità al lavoro svolto, Mauro Bruno.

   

Doppia vittoria in casa per gli A’s latina Baseball che si impongono su una delle favorite del campionato di serie B girone D. A cadere sul Mario Zago di Latina i Red Jack Grosseto in una doppia entusiasmante vittoria dei padroni di casa con un secco 3 a 0 in gara uno la mattina e nel pomeriggio con un tranquillo 9 a 2. I verde oro scendono in campo domenica scorsa con determinazione e soprattutto con la giusta concentrazione che vale una doppia vittoria e il terzo posto in classifica al termine delle prime cinque gare di campionato, scavalcando e frenando la corsa proprio del Grosseto che fino alla settimana precedente era secondo in classifica, alle spalle dei Lupi Roma che guida la classifica con 9 vittorie ed una sola sconfitta. Il Latina invece ha totalizzato in tutto sette vittorie e cinque sconfitte nelle dodici gare disputate. Intanto sabato prossimo gli A’s Latina Baseball saranno impegnati a Roma nell’impianto dell’Acquacetosa con l’anticipo della gare di domenica. Gara uno alle 15,30, gara due in notturna alle 20,30.

Lancers 0520 2GARA UNO:

Una prestazione positiva che riscatta l’opaca gara due di domenica scorsa a Montefiascone. Nel viterbese i pontini hanno realizzato l’ennesimo pareggio regalando la vittoria in gara due a Montefiascone per la scarsa concentrazione e l’inefficace attacco pontino. Oggi al Mario Zago il Latina Baseball scende in campo con determinazione e nulla vuole concedere agli avversari. Il 3 a 0 di fine gara dimostra come i verde oro abbiano controllato l’intero incontro non regalando nulla agli ospiti. Anzi un ottimo monte di lancio con il cubano Lazaro Zamora e il rilievo Jordan Messina ha tenuto a bada gli avversari, facendo in modo che i corridori del Rad Jack di Grosseto non avanzassero oltre la seconda base. Superlativa anche la difesa del Latina Baseball che ha commesso pochissimi errori e che non ha impensierito lo staff tecnico composto da Camillo Martufi, Aldo Salvatori e Admizon Perez. In attacco invece i pontini sono apparsi più determinati e sfruttando un momento negativo del lanciatore dei Red Jack al quinto inning hanno realizzato i tre punti che sono serviti al termine della gara alla vittoria.

GARA DUE:

Parte ancora bene il Latina in gara due e già al primo inning realizza il primo punto. Concentrati in difesa ed efficaci in attacco i verde oro controllano bene l’incontro e al termine della quinta ripresa il parziale era fermo sul 5 a 0 per i pontini. Dal monte di lancio il partente Andrea Campagna concedeva veramente poco agli avversari e al termine della sua prestazione in 6,2 inning lanciati realizzava ben undici eliminati al piatto e concedeva agli avversari solo 4 battute valide. A chiudere l’incontro dal monte ci pensava infine Davide Dini con 2,1 riprese lanciate una sola battuta valida concessa e tre strike out.  In attacco invece il Latina era più determinato e con le otto battute valide realizzava i nove punti che sono valsi la vittoria finale con il risultato di 9 a 2. Per i pontini nel box di battuta buona la prestazione di Fernando De Iacobis con due singoli in due turni, di Matteo De Baggis e Alessandro Cecconi con un doppio ciascuno, di Francesco Ludovisi,  Miky Calisi, Alessandro Calisi e di Ortis Wilmer Medina con un singolo ciascuno.

Seconda di ritorno col botto per i Rams baseball Viterbo che allo stadio Massini non concedono nulla al Papalini Pesaro battuto in gara1 per 6-2 e in gara2 per 8-2 mettendo una seria ipoteca sui play off. E la classifica conferma l’ipotesi (ormai certezza) visto che il Viterbo è secondo con 12 vittorie nella graduatoria della A2 condotta dal Macerata con 18 risultati postivi e precede Nettuno (9), Grosseto (7), Potenza Picena e Pesaro (5).

Viterbo 0907Soddisfatto il manager Alberto Massini che ha parole di apprezzamento per tutta la squadra ma in particolare per il pitcher Stefano Fanali che ha dimostrato un forte attaccamento alla maglia dei Rams salendo sul mound pochi giorni dopo un intervento chirurgico ginocchio ed evitando così ulteriori problemi di formazione per i vari infortuni di questo (quasi) finale di stagione.

"Stefano ha lanciato per 7 inning" sottolinea Masini "rilevato poi da Carletti, a soli 18 giorni dall’operazione: è un esempio di forza di volontà per i più giovani e voglia di conquistare i play off. Oltre ad avere le qualità di ottimo lanciatore, cosa di cui eravamo già certi, ha confermato le sue innegabili doti umane".

Nella ripresa sono saliti sul monte di lancio Ochoa (7.2 inning) e il closer Hernandez che hanno tenuto a bada le mazze avversarie grazie anche a un’attenta difesa.

Una bella giornata di sport conclusa con la dedica della Clubhouse a due grandi sostenitori del batti e corri, Enzo Gentili e Alvaro Tamantini, tra la commozione generale e brindisi in onore dei due amici scomparsi.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk