Per ben due volte la Sultan Allestimenti Navali Cervignano è andata vicina al colpaccio, ma in entrambi i casi è stata la capolista Nuova Pianorese ad avere la meglio sui Friulani. Una prestazione che può comunque soddisfare la dirigenza cervignanese, nonostante la perdita del secondo posto in classifica generale: le tigri della bassa non si sono mai date per vinte, recuperando il divario e perdendo entrambi gli incontri con uno scarto minimo.

Anthony GarciaChe saranno due incontri alla pari lo si capisce sin dagli albori di gara 1: all’inizio della partita le squadre segnano un punto a testa. Il big inning da 7 punti dei Tigers nella parte bassa della seconda frazione non basta a contenere la rabbia del Castenaso, che emula il Cervignano calpestando casa base esattamente altre 7 volte nella parte alta del quarto inning, riportando il punteggio in parità. La svolta della partita per la formazione emiliana arriva al sesto inning, quando seppur con un margine minimo il team di Pianoro riesce a distaccare il Cervignano e nonostante il tentativo di ripresa dei Tigers l’incontro finirà con il risultato di 13 a 11. In attacco, buone le prestazioni dei fratelli Anthony e Franklin Garcia, con due valide a testa, e del prima base Andrea Le Rose. Decisamente più in difficoltà la difesa della Sultan Allestimenti Navali Cervignano, complice di troppi errori difensivi, mentre sono ben 8 le basi su ball concesse dai tre lanciatori utilizzati (Valentinuzzi, Corrain e Cossar).

Di gran lunga più equilibrata gara 2 sul fronte difensivo e su quello del monte di lancio. Proprio dalla pedana arriva un’altra buona prestazione di Fabio Miceu, che concede solamente 4 valide ai 27 battitori affrontati, mettendo a segno 9 strikeout, regalando però 6 basi per ball. Non alla sua altezza questa volta il rilievo Tomasin, che permette alla nuova Pianorese di recuperare il distacco nel finale, agguantare e superare i Tigers. Il Cervignano Baseball è riuscito a rimanere in vantaggio fino all’inizio del settimo inning, quando l’attacco emiliano ha preso il sopravvento, portandosi avanti addirittura sul punteggio di 6 a 2. A nulla, purtroppo, è valso il tentativo di rimonta della Sultan Allestimenti Navali: i tre punti segnati nella parte bassa dell’ottavo inning non bastano a raggiungere gli avversari, ed il secondo incontro finisce con il risultato di 6 a 5.

Allunga quindi la capolista Nuova Pianorese in classifica, portandosi a 19 vittorie a fronte di una sola sconfitta, mentre il Cervignano Baseball scende alla quarta posizione della serie B girone B, sorpassato dai White Sox di Buttrio e dalla Dynos Verona. Il girone di ritorno sembra farsi impegnativo, ma nemmeno i Dragoni fanno paura alle tigri. Saranno proprio i Dragons di Castelfranco Veneto i prossimi avversari della Sultan Allestimenti Navali Cervignano.

Lorenzo Dotti e Alessandro Serra durante il riscaldamento

Il Baseball Club Cervignano conclude la propria serie di 2 incontri casalinghi con una partita vinta ed una sconfitta, risultato che permette alle tigri di mantenere il secondo posto nella classifica della serie B federale 2018.

Tommasin Alberto in battutaNella prima gara della giornata si ripete, ancora una volta, il tema ricorrente della stagione 2018: quando Valentinuzzi sale sul monte, la vita degli avversari si complica notevolmente. La batteria composta da Marco Valentinuzzi dalla pedana e Matteo Silvestri a casa base limita e non poco la potenza delle mazze avversarie, concedendo in 6 inning solamente 2 punti, 5 valide e 2 basi su ball. Alla fine, per il giovane lanciatore cervignanese, i battitori lasciati al piatto per strikeout saranno ben 10 su 25. L’attacco, dal canto suo, compie fin da subito il proprio dovere infliggendo subito 4 punti nella parte bassa del primo inning, segnature che stroncano sul nascere la grinta degli gli avversari. Il continuo martellare delle mazze cervignanesi segnerà, a fine incontro, 10 punti segnati. Da segnalare le prestazioni in attacco del leadoff Anthony Garcia (3 valide su 5 turni), e di Tomasin Alberto, Fabio Miceu, Andrea Le Rose e Matteo Silvestri, che possono segnare 2 valide ciascuno sul proprio taccuino.

La gioia della prorompente vittoria di gara 1 però termina con l’inizio della gara pomeridiana, quando il Ponzano decide imperiosamente di prendersi la propria rivincita sulle tigri della bassa. Sono 15 le valide concesse dai 5 lanciatori utilizzati dal Cervignano, che riescono ad rimettere in sesto la partita solamente dal settimo inning in poi, quando il Ponzano ha però già preso il largo con i suoi 11 punti. Un timido tentativo di rimonta si è potuto intravedere negli occhi delle tigri nelle ultime due frazioni di gioco, con Anthony Garcia che viene spinto a casa da un doppio di Tomasin Alberto all’ottavo inning e con il definitivo quarto punto dei Tigers al nono inning, segnato da Alessandro Serra su singolo Matteo Silvestri. Oramai i BluFioi si trovano troppo lontano all’orizzonte per essere anche solamente visti, e la rincorsa del Cervignano finisce ancor prima di iniziare.

Si allunga quindi la distanza dalla capolista Nuova Pianorese, sola al comando con 12 vittorie su altrettante partite, ma l’obiettivo di difendere il secondo posto dall’assalto dei diretti avversari si può dire che è stato portato a termine. Il prossimo turno vedrà i Tigers impegnati nell’ostico derby contro l’Europa Bagnaria Arsa. La squadra di Castions delle Mura ha fatto segnare fin’ora un record di 5 vittorie e 7 sconfitte, ma il derby si sa è un incontro a se stante. Si inizierà alle ore 11:00 di domenica 20 maggio, mentre gara 2 è prevista per le ore 15:30.

Due importantissime vittorie per la Sultan Cervignano sul campo casalingo contro la Junior Alpina, che permette ai Tigers di rimanere incollati al secondo posto in classifica della serie B federale girone B.

Fabio MiceuNella partita del mattino si sono potuti osservare in campo pregi e difetti della squadra di Cervignano: se da una parte un attacco esplosivo solamente nella seconda ripresa non è riuscito a calpestare almeno una volta il piatto di casa base, in difesa e dal monte di lancio si è notata la solita prestazione altalenante. Un cedimento strutturale della pedana, iniziato da Valentinuzzi all’inizio del quinto inning, che ha continuato con Corrain in tutto il sesto, ed è stato arginato dal veterano Cossar nel finale. È proprio quest’ultimo che, prendendo per mano i compagni, è finalmente riuscito a mettere la parola fine ai 2 big inning del Trieste.
Per fortuna dei Tigers, se la fase difensiva ha subito un temporaneo congelamento, lo stesso non si può dire dell’attacco: l’ondata di freddo non ha colpito le mazze del Cervignano che, guidate da un Andrea Vidili in forma smagliante, sono riuscite a portare a casa l’incontro con il risultato di 15 a 12. Per il terzo in battuta nel lineup cervignanese lo scorer parlerà alla fine di 4 battute valide su sei presenze al piatto, 4 punti segnati, 2 basi rubate.

Di ben altro sapore la vittoria pomeridiana dei Tigers: nonostante sul monte di lancio siano apparsi dei lanciatori “inconsueti” come Tommasin, Miceu e Stabile, l’attacco dalla Junior Alpina è riuscito a produrre solamente 2 valide complessive. Differente la storia per quanto riguarda la Sultan Cervignano: al settimo inning, frazione nella quale si è concluso l’incontro per manifesta superiorità dei Tigers, le valide battute totali saranno 11, di cui 3 doppi di Miceu, Tomasin e Silvestri. Il tabellone, a fine incontro, segnerà 13 punti per la Sultan Cervignano e 1 per la Junior Alpina.

Il prossimo impegno corrisponderà con l’ultima giornata del girone di andata del campionato dei Tigers. Il campo dei Dynos Verona, squadra diretta inseguitrice al terzo posto con 10 vittorie e 6 sconfitte, ospiterà la trasferta delle tigri il prossimo 2 di giugno. Il primo incontro si disputerà alle 15:30 del pomeriggio, secondo partita prevista in notturna alle ore 20:30 di sera.

20180506 Tigers Cervignano Rovigo Dree 100Un Cervignano Baseball dai due volti quello che ha affrontato domenica, sul campo casalingo di Piazzale Lancieri d’Aosta, il Rovigo Baseball Softball Club.

Non c’è stata veramente storia per i rodigini in gara 1 contro il monte di lancio friulano che, guidato dal partente Marco Valentinuzzi, ha silenziato in maniera imperiosa le mazze venete. Al quinto inning Valentinuzzi, dopo aver concesso solamente una battuta valida ed aver lasciato il piatto per strikeout 5 battitori avversari, scende dal monte immacolato per lasciare spazio a Corrain Enrico, che porterà avanti l’incontro per 2 frazioni concedendo le ultime 2 valide al Rovigo. È toccato infine a Marco Stabile a completare la gemma affrontando gli ultimi tre battitori rodigini, senza concedere nulla, concludendo l’incontro sul risultato di 14 a 0 per manifesta inferiorità.ignano Baseball dai due volti quello che ha affrontato domenica, sul campo casalingo di Piazzale Lancieri d’Aosta, il Rovigo Baseball Softball Club. Sul piano dell’attacco,  da segnalare le prestazioni di Tomasin Alberto, con un solo homerun al quarto inning e di Franklin Garcia e Marco Mari, autori entrambi di due valide. In generale, tutto il reparto offensivo è stato bravo ad aspettare le basi per ball concesse ed a sfruttare gli errori della difesa avversaria.

20180506 Tigers Cervignano Rovigo Dree 50Decisamente diversa la storia nella gara pomeridiana. Con Dotti sul monte di lancio, l’attacco del Rovigo si trova decisamente a proprio agio, riuscendo a colpire ripetutamente il lanciatore della formazione friulana segnando 4 punti nei primi tre inning. La reazione delle tigri inizia al terzo inning, quando Alessandro Serra viene spinto a casa da Miceu, che raggiungerà il sacchetto di prima su errore della seconda base avversaria.
Un altro punto viene segnato al quarto inning grazie ad una volata di sacrificio di Mari che spinge a casa Andrea Le Rose. Il cammino di avvicinamento agli avversari continua alla quinta frazione, punto segnato da Anthony Garcia spinto da Fabio Miceu.
Al settimo inning il Rovigo si rimbocca le maniche e segna un altro paio di punti, ma sono brave le tigri della bassa a rimanere al passo segnando lo stesso numero di punti degli avversari.
Sul risultato di 6 a 5 per i  veneti, il Rovigo tenta all’ultimo inning di dare la zampata finale agli avversari infliggendo altri 2 punti, ma l’orgoglio della tigre porta i ragazzi di Cervignano a pareggiare in extremis l’incontro, proprio al nono inning.
Concluse le frazioni regolamentari, la partita va agli extra inning, ed anche qui le emozioni non tardano a farsi sentire: la regola del tie break prima punisce, permettendo di segnare un punto ai rodigini, e poi regala la vittoria al Cervignano. L’oneroso ma spettacolare compito del walkoff è toccato ad Anthony Garcia, che non ha deluso le aspettative dei friulani spingendo a casa Franklin Garcia e Marco Mari, per il definitivo risultato di 10 a 9.

Sono state due partite molto differenti, ma il risultato è stato lo stesso. Alla fine, quello che è cambiato, è stata solamente la quantità di adrenalina nel sangue a fine incontro.

Il prossimo turno vedrà impegnato i Tigers ancora una volta sul diamante casalingo contro i Blu Fioi di Ponzano Veneto, terzi in classifica con 6 vittorie e 4 sconfitte, proprio dietro al Cervignano Baseball.

LA GALLERIA FOTOGRAFICA: 06/05 Tigers Cervignano vs Rovigo, la photogallery

Massimiliano Fabbro (foto di repertorio)

Un derby, si sa, è sempre una partita a sé stante. Non esistono posizioni distanziate in classifica, non esiste una squadra più forte o una più debole. Nel derby si dà tutto, nel derby si soffre, si vince o si perde.

Nel caso del doppio incontro valido per la serie B baseball 2018, in particolare, il derby si vince E si perde.

Massimiliano Fabbro, primo RBI stagionale per lui (foto di repertorio)Veniamo alla cronaca: sembra partire in discesa gara 1 per le Tigri, che segnano il primo punto con il solito Anthony Garcia, spinto a casa da una volata di sacrificio di Tomasin. I Tigers riescono inoltre a consolidare il vantaggio nell’inning successivo, quando Silvestri, spinto a casa dal primo RBI stagionale di Fabbro, calpesta il piatto portando il punteggio sul 2 a 0.
La distrazione però è dietro l’angolo, e nella parte bassa della quinta frazione di gioco l’Europa Baseball raggiunge e supera di prepotenza la Sultan Baseball, ribaltando il risultato sul 4 a 2 per il team di Bagnaria Arsa. Un altro punto subìto nel sesto inning allontana di molto la possibilità di rimonta del Cervignano, che però riesce all’ultima occasione ad incutere timore al monte di lancio biancoverde.
È proprio nel nono inning che le Tigri sfoderano gli artigli, tentando la rimonta che porterà il punteggio finale sul 4 a 5: approfittando di un paio di lanci pazzi del lanciatore avversario, Fabbro e Anthony Garcia riescono ad avanzare sulle basi. La terza segnatura verrà messa a segno proprio da Fabbro, spinto da una battuta in seconda di Miceu, la quarta ed ultima sarà messa sul taccuino grazie a Garcia che approfitta di un WP del lanciatore avversario.
Un attacco poco incisivo quindi, che ha subito molto il monte di lancio avversario (8 gli strikeout subiti).

Il Cervignano Baseball come al solito mostra la sua seconda faccia, che sia positiva o negativa, durante il secondo incontro. Questa volta però, mentre la batteria sul monte di lancio arranca di fronte alle sempre pericolose mazze dell’Europa, l’attacco ribalta la situazione del mattino e dimostra agli avversari tutta la sua potenza. Solamente nel terzo e nell’ottavo inning, infatti, il Sultan Tigers Baseball non riesce a mettere segno almeno un punto, dando supporto alla fase difensiva che comunque, a fine incontro, subirà 10 punti.  Un incontro difficile da commentare, ma il tutto si può riassumere nella cinicità delle tigri, abili a sfruttare gli innumerevoli errori della difesa avversaria (ben 8 a fine incontro).

Un match vinto su due quindi che permette alla Sultan Cervignano Baseball di mantenere il secondo posto in classifica, sempre dietro alla Nuova Pianorese, in cima alla classifica del girone B con 14 partite vinte su 14. Il prossimo turno vedrà i Tigers ospitare la Junior Alpina sul diamante amico di Cervignano del Friuli. Si giocherà domenica 27 maggio, inizio delle gare ore 11:00 e 15:30.

Gli altri risultati della serie B girone B:

  • Rovigo vs Dynos Verona1 -8 e 7 -6
  • Junior Alpina vs Blufioi Ponzano Veneto 7 -8 e 14 – 4 (7° inn)
  • Palladio Vicenza vs Nuova Pianorese 3 – 13 (8° inn) e 3 -5
  • White Sox Buttrio vs Dragons Castelfranco Veneto 5 – 3 e 7 – 6 (10° inn)

Andrea Le Rose in una foto di repertorio

Sconfitta, reazione e vittoria. La batosta in gara 1 è servita a vincere in gara 2 contro il Vicenza.

Andrea Le Rose in una foto di repertorio

La Sultan Tigers Cervignano rientra dalla trasferta veneta con dei segnali positivi dopo il tracollo nel primo incontro della stagione. La squadra ha dimostrato di saper trovare il carattere giusto per reagire ad un pesante contraccolpo. 

Gara 1. Prestazione decisamente sottotono per le tigri in gara uno. I tre lanciatori utilizzati, Valentinuzzi, Puzzi e Valenti, non risultano particolarmente ispirati dal monte di lancio vicentino. A far compagnia ai pitcher ci pensa anche l’attacco, non all’altezza delle aspettative: solamente 3 le valide battute in totale (un doppio di Miceu in apertura e due singoli di Silvestri, al secondo ed al quinto inning). Alla fine dell’incontro i punti subiti saranno 10, per una sconfitta all’ottavo inning per manifesta superiorità degli avversari.

Gara 2. Pronto riscatto dei Tigers nella seconda partita della giornata, che riescono a reagire ed a portare a casa la vittoria per 8 a 6.
Dopo tre inning senza segnature, passa avanti il Vicenza al quarto inning segnando due punti. La reazione delle Tigri della bassa è immediata: approfittando di un errore della seconda base vicentina, Mari si porta in prima. Una serie di tre valide consecutive di Abate, Anthony Garcia e Miceu permette ai Tigers di portarsi avanti nel punteggio. Il Vicenza non si fa pregare e, forte della vittoria nel primo incontro, mette le mani avanti con una frazione da 4 punti, distanziando di nuovo i Tigers sul 6 a 3.
Fortunatamente il ruggito della tigre si fa sentire sempre più forte nel finale di gara: al settimo inning Tomasin viene spinto a casa da una valida di Valentinuzzi. Questo è solo il preludio al definitivo sorpasso sui vicentini: Franklin Garcia, Mari e Santin calpestano una volta ciascuno casa base per portare così il risultato sul 7 a 6. Il tentativo di rimonta del Vicenza, abile nell’aspettare le due basi per ball concesse, viene contrastato a dovere, ed un punto finale di Andrea Le Rose fissa il punteggio sul 8 a 6 per le tigri.

Un pareggio tutto sommato positivo: la squadra ha reagito bene alla disfatta di gara 1 portando a casa una vittoria dalla sempre difficile trasferta di Vicenza.

Il prossimo turno di campionato vedrà impegnati i Tigers sul diamante casalingo di Cervignano contro il Rovigo ultimo in classifica con 2 vittorie e 6 sconfitte, ma non sarà sicuramente una passeggiata. Si gioca domenica 6 maggio, primo incontro ore 11, seconda partita alle ore 15:30.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk