Archiviata la trasferta a Sasso Marconi con il primo successo stagionale, la squadra Under 12 del Ferrara Baseball ha chiuso il girone di andata con un’unica vittoria su cinque incontri disputati. Attesti ad una piccola ma interessante prova di maturità nel turno del Primo Maggio, i ragazzi del castello sono invece usciti sconfitti da Castenaso, e superati la settimana successiva da Ozzano. Il primo stop è maturato dopo un film a due tempi: inguardabile in avvio, dove ha imbarcato otto punti in due inning senza raggiungere prima base nemmeno una volta, la Studapp ha ritrovato sé stessa alla quarta ripresa, riaprendo le speranze all’ultimo attacco con un parziale di 5-0 e trascinata in difesa dalla bella prova della lanciatrice Abetini; sul finale l’emozione ha condizionato la lucidità, e il sipario si è chiuso sull’8-5 per i padroni di casa. Contro Ozzano, invece, la contesa è stata senso unico: gli ospiti hanno aperto al comando rimanendo avanti tutta la partita, trovando in verità poca resistenza nelle truppe biancorosse. Sporadiche giocate individuali e la consueta dinamicità sulle basi non sono bastate: ducali morbidi in difesa, e troppo nervosi nel box di battuta. Segnali di ripresa nel primo turno del girone di ritorno, contro Imola: sconfitti di nuovo, i ferraresi hanno comunque fatto cose discrete, mantenendo il passivo più basso rispetto alla gara di andata e mettendo a segno buone battute anche contro il fortissimo pitcher avversario Baldisserri. Secondo gli allenatori Marzaduri e Benetti, la situazione generale non va drammatizzata: “Pur avendo giustamente celebrato i risultati straordinari del precampionato, sappiamo che questo è un gruppo ancora in formazione. Ai ragazzi non mancano carattere e potenziale, ma l’esperienza fa la differenza. Le competenze non sono banali, così come livello ed età non sono distanti da quelli degli avversari; la pratica però non basta mai a chi gioca insieme da pochi mesi, e questa stagione così ricca di piogge ci costringe ad allenamenti meno frequenti e meno intensi. Da maggio aumenteremo comunque il carico, inserendo sessioni supplementari per il perfezionamento di lanciatori e ricevitori”.

Per il Ferrara Baseball, piegato da Imola nella gara di esordio sul Santerno, il Campionato giovanile 2019 inizia nel segno del proverbiale bicchiere. La metà piena vale un brindisi per la squadra Under 12, che seppur alle prime armi ha mostrato gioco, ma soprattutto la mentalità giusta. Quella mezza vuota lascia sete a chi vede aspetti da migliorare: dalla ricerca di maggior efficacia delle batterie alla costanza in battuta, soprattutto quando dalla pedana aumenta il livello di impegno. La Studapp se la gioca alla pari per tre inning, mettendo pure il naso avanti: 2-2 alla prima ripresa, i ducali vanno sotto di uno, e quindi allungano fino al massimo vantaggio 3-4. Imola contiene, specialmente in occasione della bella eliminazione a sinistra (Soglia) su insidiosa mazzata di Abetini, e quindi spacca la partita mandano sul monte il 2007 Baldisserri;  il ragazzo marchia l’incontro con tre out in nove lanci, lasciando il Duca a bocca asciutta pure nell’assalto successivo. I biancorossi accusano e cedono in difesa, capaci comunque di una bella eliminazione su assist (Canola per Sanna in seconda) e un altrettanto pregevole flyout (Balletti, in zona foul). Non ancora matematicamente battuta, Ferrara reagisce d’orgoglio con due run al quinto (Sboto, spinto a punto da sacrificio di Vasta, e Canola salvo su rubata a casa); i padroni di casa però si fanno imprendibili, spremendo dalla parte alta del proprio lineup i quattro punti del ko definitivo (15-6 finale).

“Abbiamo rotto il ghiaccio”, commentano gli allenatori Benetti e Marzaduri, “E la prestazione è positiva al di là del risultato. Complimenti alle due squadre, che hanno offerto spettacolo: loro hanno lanciato meglio, noi ci siamo mossi bene soprattutto sulle basi. La nostra preoccupazione per questo esordio era schierare in campo un gruppo che mostrasse almeno idee chiare: in questo senso, i segnali sulla preparazione tattica dei ragazzi sono incoraggianti. La testa è giusta, sulla tecnica lavoreremo”. Prossimo turno ancora in trasferta, sabato 13 aprile a Pianoro; attesa anche per il debutto degli Esordienti, impegnati domenica 14 a Castenaso.  

Mentre tra alti e bassi prosegue il campionato, il Ferrara Baseball prepara un lungo tour di promozione sul territorio della Provincia. Oltre alla mai interrotta attività didattica nelle scuole, in primavera ed estate i tecnici e i volontari dell’Associazione saranno presenti a numerose sagre e manifestazioni del territorio, con l’obiettivo dichiarato di presentare ai più giovani lo sport americano per eccellenza. Primo appuntamento a Maggio in Piazza Aperta: tutti i venerdì di questo mese sarà allestito uno stand presso l’Acquedotto monumentale, con simulazioni tecniche, prove di abilità e partite di “street baseball” par bambine e bambini dai cinque anni in su. La partecipazione sarà assolutamente gratuita, e le famiglie potranno richiedere senza impegno tutte le informazioni sulle attività dell’Associazione. Stesso copione animerà in piena estate la Sagra della Patata, la Sagra dell’Uva, le feste parrocchiali di Sant’Egidio e San Bartolomeo in Bosco. A fine agosto il club biancorosso tornerà come ogni anno alla Fiera di Argenta ed al Balloons Festival, accompagnato dall’apprezzato tunnel di battuta gonfiabile messo a disposizione dalla FIBS: ognuno potrà provare l’emozione di battere un fuoricampo in assoluta sicurezza. Tutti gli eventi saranno garantiti grazie al contributo del main sponsor Studapp. “Venite a conoscere il baseball”, l’appello del Presidente Edmondo Squarzanti, “E’ un gioco sano e intelligente, adattissimo allo sviluppo dei ragazzi senza distinzioni di genere o età. Provate ora, e a settembre approfitterete della nostra promozione: due mesi di prova presso i nostri impianti a soli dieci euro, giusto il prezzo delle spese di assicurazione obbligatoria”.

Giornata da incorniciare per il Ferrara Baseball, che domenica 31 marzo ha inaugurato la stagione 2019 con la quarta edizione dello Spring Training Day nel nuovo impianto sportivo di Marrara. Circa trecento i partecipanti tra atleti, genitori, sostenitori e simpatizzanti: ai padroni di casa si sono affiancati gli amici di Adriatic Rovigo e Ravenna baseball, che in pieno spirito sportivo e  grazie alla disponibilità degli arbitri federali hanno animato la giornata con ben cinque frizzanti partite amichevoli.

La Studapp ha brillato nella gara di apertura: l’Under 14 ha comandato dall’inizio il confronto coi rodigini, mostrando una buona condizione fisica e tecnica alla vigilia del campionato. Homerun per Miani e fuoricampo per Buriani: primi highlights del nuovo diamante, inaugurato per l’occasione dopo due mesi di duro lavoro dei volontari dell’Associazione. Il caldo intenso del primo pomeriggio ha un po’ condizionato la prestazione dell’Under 12, andata sotto dopo due buoni inning contro i pari età di Ravenna: comunque discreta la prestazione in attacco. Pronto riscatto nel pomeriggio per mano degli Esordienti, che hanno ben figurato nel mini triangolare coi romagnoli sconfiggendo i piccoli Geghi e pareggiando in rimonta contro le Lucertole.

Fuori dal diamante, ampia area giochi per rispondere alle esigenze di grandi e piccini, oltre a musica, intrattenimento, gastronomia e punto informazioni. Come consuetudine, è andato in scena anche il simpatico “Home run derby”: piroette su se stesso per ogni concorrente, chiamato poi a tentare un'improbabile battuta in preda ai capogiri con risultati esilaranti.

All'evento sono intervenuti l'assessore allo sport del Comune di Ferrara Simone Merli, l’Assessore ai Lavori Pubblici Aldo Modonesi, il Consigliere Regionale Paolo Calvano; per la FIBS, il Presidente Regionale Barbara Zuelli ed il Vicepresidente Nazionale Gigi Mignola, giunto direttamente dalla lontana Arizona. Solidarietà univoca per i danni subiti dal centro sportivo col fortunale di una settimana fa, per i quali le Istituzioni si sono impegnate ad intervenire. “Tra una settimana inizia il campionato”, le parole emozionate del Presidente biancorosso Squarzanti: “Abbiamo iscritto tre squadre, disponiamo di un campo nostro e possiamo contare su una comunità di famiglie sempre più appassionate e unite. Desidero ringraziare tutte e tutti, il traguardo è merito di ognuno di loro.”

La pausa pasquale ricarica le batterie al Ferrara Baseball, producendo per effetto tre risultati positivi su altrettanti incontri dopo il turno di riposo: tre vittorie su cinque partite disputate, in assoluto il miglior avvio di stagione dalla nascita della Società. Primo successo in campionato per la rappresentativa Under 12, che dopo i precedenti passi falsi ad Imola e Pianoro si è presa la rivincita sul campo Sasso Marconi. Prova positiva in difesa: sul monte si alternano con concretezza Sanna, Abetini e Vasta, quest’ultimo protagonista solitario nel terzo inning con un doppio su flyout e uno strikeout. Anche in attacco qualcosa in più dei grintosi avversari, soprattutto nella gestione dei corridori in base. In settimana doppio impegno: il Primo Maggio contro Castenaso, quindi finalmente a Marrara per il debutto casalingo contro Ozzano.

Atteso in settimana anche il sospirato debutto degli Esordienti targati Studapp, cui il maltempo dei due ultimi weekend ha negato il via; rinviate le partite con Castenaso e Ozzano, i giovanissimi attendono la prima sfida stagionale il 5 maggio, contro gli Squirrel a Bologna.

Vele spiegate per l’Under 15, che conferma i segnali positivi del precampionato con una doppia vittoria in trasferta ai danni di Athletics e Fortitudo. I gialloverdi si arrendono al duca 16-8, i biancoblu cedono 19-10; i 35 punti segnati rappresentano un nuovo record societario che resterà difficile migliorare: nella festa collettiva, spicca la prova di esordio di Andrea Bimavia, a mille in battuta contro gli Ats con un doppio, un RBI e un punto in appena un turno di battuta. Concreta in attacco, la squadra di Abetini fa pochi sconti anche in difesa; un avvio di stagione da incorniciare, purtroppo macchiato dallo sfortunato infortunio rimediato dal polivalente Cavallo (almeno venti giorni di stop), tra i più positivi anche sul monte di lancio.

Domenica 31 marzo il Ferrara Baseball ospiterà lo Spring Training Day: giochi ed intrattenimento per tutti, partite amichevoli con Ravenna e Rovigo. Atteso il taglio del nastro del nuovo diamante.

 

Domenica 31 marzo, presso il Centro Sportivo di Marrara, il Ferrara Baseball festeggerà l’inizio del campionato 2019 con lo “Spring Training Day”. Per l’appuntamento, giunto alla sua quarta edizione, scenderanno in campo tutte le squadre del settore giovanile biancorosso, in una ricca scaletta di amichevoli. Aprirà le danze l’Under 14, opposta agli amici dell’Adriatic Rovigo, e prima di pranzo l’Under 12 si misurerà coi pari età del Cral Ravenna. Sempre i romagnoli saranno ospiti nelle tre partite del pomeriggio, riservate alla categoria Principianti. Un vivace commento audio faciliterà la comprensione del gioco anche ai meno esperti. A contorno delle gare intrattenimento per grandi e piccini, con l’area giochi appositamente attrezzata, e l’info point dove raccogliere ogni ragguaglio sulle attività dell’Associazione. Grande attesa per il simbolico taglio del nastro del nuovo diamante, realizzato grazie all’opera volontaria di dirigenti, tecnici, genitori, e al quale sono attesi rappresentanti delle istituzioni amministrative e sportive. Saranno inoltre presentate le nuove divise sociali realizzate grazie al contributo degli sponsor, su tutti StudApp e La Brasiliana. La festa inizierà alle dieci, cancelli aperti per tutti; per il Presidente biancorosso Edmondo Squarzanti, la giornata costituirà “Una nuova occasione per far conoscere il nostro sport, specialmente nella comunità dei paesi intorno al campo. I nostri corsi sono aperti tutto l’anno, venite a provare e siamo certi che non ve ne pentirete”. Intanto prosegue la preparazione precampionato: la squadra Ragazzi ha partecipato domenica scorsa al quadrangolare Memorial Ravaldi di S.Giovanni in Persiceto, disputando una prova decorosa contro i padroni di casa e la Fortitudo Bologna. Primo punto in carriera per la giovanissima Chiara Corazza.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk