Poche partite, ma non banali. Gli Oakland A's sono vittime di un passo falso che allontana il ricongiungimento a Yankees ed Astros. Sconfitta importante anche per i Cardinals, che in casa cedono ai Los Angeles Dodgers di Kershaw e Machado che adesso rosicchiano una ulteriore partita in chiave wild card. A Washington invece l'unico vero protagonista di giornata è Javy Baez, che batte tre valide e tre punti per il successo 4-3 dei suoi Cubs. Proseguono senza sosta i Red Sox, che vincono per la 101esima volta in stagione sfruttando questa volta un banale errore di Yangervis Solarte.

 

Prima base - Baltimore Orioles vs Oakland Athletics

Oakland A's vittime di uno sgambetto che non ci voleva ai fini della classifica. La prospettiva di raggiungere gli Astros e gli Yankees svanisce con la sconfitta per 5-3 ad Orioles Park, una sconfitta maturata a seguito di una bella giornata per il partente di casa Dylan Bundy ed una invece negativa per Brett Anderson al rientro dalla DL. Gli Orioles si sono mossi per primi nella parte bassa del primo inning con la linea al centro di Tim Beckham che ha guidato a casa le corse di Mullins e Villar, prima di venire eliminato in seconda per la via 8-3-4. Gli A's provano a reagire ed al primo attacco utile Stephen Piscotty portava a 14 la sua striscia di partite consecutive con almeno una valida grazie al fuoricampo del 2-1. Ma le acque si calmano, e fino al quarto non succede niente. Anderson torna a mettersi nei guai subendo due valide e concedendo un lancio pazzo. Quindi altre due valide di John Andreoli e Breyvic Valera servivano per portare i padroni di casa sul 4-1 prima del cambio sul monte. Il bullpen A's stringe le maglie ma i battitori fanno fatica ad imporsi. Nel quinto Nick Martini batte il 4-2 ma i californiani dovranno aspettare fino all'ottavo per tornare a punteggio con un walk di Matt Olson neutralizzato però nella parte bassa dal rbi double di Jace Peterson contro Jeurys Familia.

VIDEO: LA PARTENZA DI DYLAN BUNDY 

Seconda base - Boston Red Sox vs Toronto Blue Jays

I Toronto Blue Jays hanno messo in difficoltà i Boston Red Sox, ma un banale errore nell'ottavo inning ha permesso ai Red Sox di vincere per la 101esima volta. I Blue Jays vanificano quanto fatto di buono perdendo per 4-3 un incontro che erano riusciti a recuperare grazie ad una prolifica parte alta dell'ottavo inning. Partita vivace nel primo terzo di gara che si conclude con i Red Sox avanti per 2-1 con un solo homer di J. D. Martinez (pareggia Khris Davis con 41 fuoricampo) e poi con la sac fly di Kinsler arrivata a seguito del 1-1 da Justin Smoak per portare a casa un attivo Lourdes Gurriel Jr. Nella parte centrale invece domina il bullpen di Toronto assieme al partente Red Sox Rodriguez, uscito alla fine del sesto. Proprio nel sesto inning i Red Sox trovano il 3-1 grazie ad un 2-out solo homer di Rafael Devers, che porta il totale stagionale a 17. Poi, però, nell'ottavo alto un fuoricampo di Gurriel portava i canadesi a -1 e contro Kelly, entrato al posto di Poyner, i Blue Jays riescono addirittura a pareggiare sfruttando due hit by pitch consecutivi (Grichuk, Pillar), l'ultimo dei quali a basi riempite dallo stesso Kelly. Svanisce la possibilità di vittoria per Eduardo Rodriguez che comunque riuscirà a festeggiare insieme a tutta la squadra nell'inning successivo quando, con Bogaerts in terza (1-out double + rubata) e due strike su Swihart, l'utility dei Red Sox alzava un pop di routine nell'outfield grass in zona seconda base. Gli interni Blue Jays convergono sulla palla ma Solarte la fa cadere, aiutando così i Red Sox a passare avanti. I padroni dell'AL East sfoderano quindi Craig Kimbrel, il quale non lascia scampo agli avversari e chiude l'incontro in soli otto lanci.

VIDEO: IL 41ESIMO FUORICAMPO DI JD MARTINEZ

VIDEO: IL CLAMOROSO ERRORE DELLA DIFESA BLUE JAYS 

Terza base - St. Louis Cardinals vs Los Angeles Dodgers

Clayton Kershaw cede qualche punto di troppo nel quinto inning, ma i Los Angeles Dodgers in quel momento avevano la partita già in pugno grazie ad una grande giornata di Manny Machado ed anche al contributo offensivo dello stesso Kershaw. I Dodgers finiscono dunque per vincere l'incontro con il risultato di 9-7 importante sia ai fini della classifica divisionale, sia per quella wild card, con i Cardinals che ora hanno solamente una partita di vantaggio sugli stessi Dodgers. I californiani non hanno atteso troppo: nel primo inning un triplo dell'ex David Freese li portava subito sul 2-0, poi diventato 3-0 grazie al successivo singolo di Matt Kemp. La squadra di casa reagisce con un out produttivo di Ozuna, ma Kershaw sembra essere in controllo ed i Dodgers alzano il ritmo: nel terzo inning Machado trova la seconda valida di giornata, un doppio che fissa il 4-1, ed un inning più tardi tornava protagonista in un big inning aperto da un rbi single di Kershaw, seguiti da un doppio di Taylor e dalle volate di sacrificio di Turner e, appunto, di Machado. Nel quinto i Cardinals infastidiscono i losangelini segnando tre punti: ad aprire le danze è stato il lanciatore Tyson Ross, che aveva lasciato entrare gli ultimi tre punti per poi vendicarsi con il fuoricampo del 8-2. L'ex Padres veniva poi seguito dai Cardinals che riempivano le basi e segnavano altri due punti con Ozuna e Dejong. Non basta però alla squadra di St. Louis. Due inning più tardi Machado colpisce il suo 34esimo fuoricampo della stagione ed i Cardinals si trovano sotto 9-4. Dejong accorcia nuovamente il divario con un singolo, poi, nel nono, Jansen riempie le basi con due basi su ball, ma non fa entrare più di due punti colpiti da Gyorko con una battuta a terra che trova anche un errore da parte di Machado. L'incontro termina con Matt Adams che batte in prima una rimbalzante facilmente addomesticata da Cody Bellinger.

VIDEO: LA GIORNATA DI MACHADO

VIDEO: FREESE, OVAZIONE E TRIPLO 

Casa base - Washington Nationals vs Chicago Cubs

Fa tutto Javy Baez. L'interno portoricano dei Chicago Cubs batte 3 dei 4 punti segnati dai Cubs, e nel 10mo inning decide l'incontro vinto dai suoi per 4-3 con un bunt che non solo fa entrare il punto decisivo, ma gli permette anche di arrivare salvo in prima. Tutte le battute del folletto dei Cubs sono finite in campo opposto, e nessun lanciatore dei Nationals ha potuto fare qualcosa per limitarlo. I Nats hanno affidato l'incontro a Joe Ross, che faceva il suo ritorno dalla DL. Il lanciatore capitolino ha lanciato bene, fermandosi dopo cinque inning e subendo solamente due punti su quattro valide. Il partente dei Cubs, Montgomery, ha fatto peggio, non riuscendo ad andare oltre il quarto inning. Il lanciatore di Joe Maddon è stato anche colui che ha fatto entrare il primo punto, con Spencer Kieboom che nel terzo inning colpiva il suo secondo fuoricampo stagionale per dare ai Nationals il primo vantaggio della partita. Baez pareggia poco dopo mandando a casa Kris Bryant grazie ad un rimbalzo che inganna Bryce Harper e gli permette di arrivare in seconda indisturbato, riuscendo anche a segnare il 2-1 sulla successiva battuta di Victor Caratini. I Nats però pareggiano un inning più tardi sfruttando una sac fly di Robles ma questo non ferma Baez, che nel sesto accoglie il nuovo entrato Cordero con una linea che esce dall'esterno destro per il 31esimo fuoricampo. I Nationals ancora una volta pareggiano un inning più tardi sfruttando le gambe veloci di Robles e Trea Turner, con quest'ultimo però che viene lasciato in terza base da Anthony Rendon. Sia Cubs che Nationals provano a sorprendere i lanciatori avversari, ma il momento vincente non arriva prima del decimo inning, con Javy Baez come al solito protagonista. I Cubs avevano corridori agli angoli con un out. Baez è in battuta contro Doolittle e manda in foul il primo lancio interno. Per il secondo decide di usare il bunt, ed è perfetto. Mentre Bryant corre a casa, la palla scappa via e sfugge a Ryan Zimmerman, permettendo a Baez di raggiungere il cuscino di prima. I Cubs devono solamente gestire il vantaggio, con Randy Rosario che chiude l'incontro con un 1-2-3 inning.

VIDEO: FA TUTTO JAVY BAEZ: DOPPIO, FUORICAMPO E BUNT DECISIVO 

Nella giornata MLB brillano in modo particolare Nolan Arenado e Trevor Story, entrambi protagonisti nel 10-3 dei Colorado Rockies sui Dbacks. Entrambi hanno colpito almeno un fuoricampo, con Arenado che colpisce il numero 34 della sua stagione arrivando anche a 100 rbi e diventando il quarto terza base nella storia della MLB a colpire almeno 30 HR e 100 RBI per quattro stagioni consecutive, raggiungendo Alex Rodriguez, Vinny Castillo e Chipper Jones. Colpisce un fuorcampo anche Nelson Cruz, il 36esimo del 2018 ed il 50esimo della carriera contro i Los Angeles Angels in una buona giornata per i Mariners che tornano al successo proprio contro gli Halos con il risultato di 8-2. Molto bene i Mets che, dopo aver annunciato il rientro nel roster di Wright (avverrà il 25 settembre), spazzano i Marlins nel doubleheader protagonisti Conforto e Frazier con back-to-back homers e Steven Matz con un fuoricampo da due punti, nel secondo invece Conforto è autore di 3 rbi. Assist dei Kansas City Royals ai Cleveland Indians. La squadra di Ned Yost infatti sconfigge i Twins per 6-4 con il magic number che ora scende a 2 partite.

19/11/2018 (9 partite giocate)
 
Home
 
Visitor
Result
H Hits
V Hits
Winner
Loser
Save
BOXSCORE
 Mets
 Marlins
4-3
4
5
Jerry Blevins (3-2)
Kyle Barraclough (0-6)
No SV
GAMEDAY
 Mets
 Marlins
5-2
9
4
Jason Vargas (6-9)
Jeff Brigham (0-2)
Robert Gsellman
GAMEDAY
 Rockies
 D-backs
10-3
16
7
Kyle Freeland (15-7)
Matt Koch (5-5)
No SV
GAMEDAY
 Nationals
 Cubs
3-4
7
10
Pedro Strop (6-1)
Sean Doolittle (3-3)
Randy Rosario
GAMEDAY
 Orioles
 Athletics
5-3
12
9
Dylan Bundy (8-14)
Brett Anderson (3-5)
Mychal Givens
GAMEDAY
 Red Sox
 Blue Jays
4-3
9
7
Brandon Workman (5-0)
Danny Barnes (3-3)
Craig Kimbrel
GAMEDAY
 Cardinals
 Dodgers
7-9
12
16
Clayton Kershaw (8-5)
Austin Gomber (5-1)
No SV
GAMEDAY
 Royals
 Twins
6-4
8
7
Heath Fillmyer (3-1)
Alan Busenitz (4-1)
Wily Peralta
GAMEDAY
 Angels
 Mariners
2-8
6
12
Mike Leake (10-9)
Odrisamer Despaigne (2-3)
No SV
GAMEDAY

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk